lunedì 6 novembre 2017

Welcome Pietro!!!





Ciao a tutti!! Ecco, ritorno ora, in effetti sono sparita di colpo ma non per mia volontà!!
E' nato il nostro piccolo Pietro!!!
Con ben 20 giorni in anticipo, e meno male, pesava già 2865 g!!
In compenso ho saltato l' appuntamento con parrucchiera, anestesista e con le foto con il pancione, pensate che ho aperto la cartella all' ospedale il Venerdì, due giorni prima!! Comunque anche se avessi voluto, non mi avrebbero fatto l' anestesia, è stato tutto troppo veloce!
E' andato tutto bene, è iniziato tutto il Sabato mattina ma credevo fosse solo un po' di stanchezza post pulizie, poi nella notte tra il Sabato e la Domenica 22 Ottobre abbiamo capito che non era proprio solo stanchezza!!! Meno male almeno a quell' ora della notte la strada per andare all' ospedale era libera, siamo arrivati all' ospedale alle 5,30 del mattino ed è finito tutto alle 7,57 di Domenica, a quell' ora ho preso tra le braccia quel minuscolo esserino che pigolava invece di piangere, adesso invece ha un timbro del pianto bello energico, ha tirato fuori il caratterino!!
Che cosa pazzesca, adesso è in cameretta che dorme, piccolino, una piccola rivoluzione, piccola per dimensioni, in realtà è la rivoluzione più grande del mondo!!
Io sto bene, a volte scoppia il pianto ormonico ma sono abbastanza tranquilla, stanca morta, quello si, dormirei tutto il giorno ma quella è una prerogativa del pargolo, io non posso!!!
Per il momento il tempo da dedicare agli extra è quasi zero, cioè, non è che è proprio zero, ci sarebbe anche, però manca la forza, mi è venuto l' estro di schiacciare due tasti oggi, dopo 15 giorni dalla sua nascita, ho ancora una ricetta in archivio ma devo sistemare le foto, mi sa aspetteranno ancora un po', adesso non ce la posso fare!!!
E niente, volevo lasciarvi un saluto, dirvi che sono sparita in anticipo perché il mio bimbo aveva fretta di uscire, e sinceramente io ero d' accordo con lui, non ne potevo più, stavo proprio male l' ultima settimana ma col senno di poi era facilmente spiegabile il perché!!

Tornerò presto, intanto voi non dimenticatemi, magari sarò più presente su social meno impegnativi, ma sono pronta a riprendere le attività qui, datemi ancora un paio di settimane, intanto il pane l' ho preparato, due bei pagnottoni così per un po' siamo a posto, la prossima mission sarà un dolce autunnale che avevo già fatto e che volevo fotografare nel we in cui è nato, ci riproverò!!

Buon inizio settimana a tutti, noi domani abbiamo la visita oculistica, la pediatra di famiglia l' abbiamo già conosciuta e le abbiamo già fatto la pipì addosso, come anche al pediatra del controllo post dimissioni, devo ancora imparare come si genstiscono le pipì dei maschietti ma sono fiduciosa che entro l' anno di età ne avrò il controllo, per ora le lavatrici non sono mai abbastanza!!!

A presto!!

Silvia


giovedì 19 ottobre 2017

Torta Morbidissima al Cacao, Pere, Cioccolato e Cannella





Ciao a tutti, ma dove siete finiti??
Queste belle giornate vi hanno fatto dare alla macchia?
Avete fatto bene, bisogna stare fuori e godersi il sole finché ci grazia con questo bel clima!!
Qui va tutto alla grande credo, siamo alla fine, quasi, iniziano le ultime visite, arriva la fine dei vari corsi, insomma, iniziano a tremare le ginocchia!!!
Ahahahah, no scherzo, in effetti inizio ad avere qualche timore ma per ora sono sempre abbastanza tranquilla, alla fine tutto va come deve andare, sono stoica in questo, devo esserlo!!
Ieri giornata casalinga qui, avevo da fotografare una deliziosa zuppa che forse qualcuno ha già adocchiato sulle stories di IG, e mi sono pure fatta un riposino pomeridiano, non ho dormito ma mi sono accoccolata sul divano come i gatti in un momento di requie del piccolo rompiballe, si muove tantissimo, io non ci posso credere, ieri poi non si è fermato un secondo!!!
Ho impastato ancora un po' di pane, siamo rimasti a secco e così lo porto anche ai miei, e oggi voglio preparare un dolce per la colazione, in mood molto autunnale, vediamo cosa scappa fuori!!
Ecco come procedono le mie giornate, Venerdì ho la visita all'ospedale per aprire la cartella per poi il delirio che ne seguirà e poi andrò a fare spese con mia mamma e nel fine settimana boh, mi sa che un po' ci toccherà pulire casa, mannaggia, ancora non sono riuscita ad addomesticarla per autopulirsi . . .
Certo, questa permanenza casalinga non è un toccasana per gli acquisti on line, mi sono impallata con un libro, Sweet di Ottolenghi, qualcuno di voi ce l' ha?
Ho visto qualche ricetta che mi ha fatto impazzire ma come sempre sono genovese e quindi parsimoniosa, non vorrei che poi fossero tutte a base di ingredienti introvabili, quelle che ho visto no, però sono giusto 4, ma a suon di vedere ricette qua e là va a finire che lo prenderò!!!
Vabbè dai, non vi tedio ancora a lungo con le mie vicende da panciona, passiamo subito al dolce, e che buono questo dolce!!






Mio marito, che non è un amante dei dolci alla frutta, questo l' ha apprezzato parecchio, è bello morbido, cioccolatoso e profumato, l' ho già fatto tre volte, e credo proprio sia entrato nei must di casa nostra!
E' semplice, veloce e assolutamente soffice, davvero, provatelo, è un dolce squisito!!
Andiamo a prepararlo assieme!!






Per una teglia a cerniera da 18 cm di diametro:

150 g di farina di grano tenero tipo 00 (o se preferite anche una più grezza, tipo 0 o 1)
20 g di cacao amaro
2 uova
90 g di zucchero
60 g di burro
125 g di yogurt (io magro)
10 g di lievito per dolci
1 pizzico di sale
3 pere di media grandezza o 2 grandi
un cucchiaino da caffè di cannella in polvere
50 g di gocce di cioccolato fondente

Per prima cosa fondete il burro in un pentolino a fuoco dolcissimo e lasciatelo intiepidire bene prima di usarlo.
Sbucciate le pere e tagliatene due a dadini e la terza a fette, mettete la pera in una ciotola con la pellicola così non annerisce, e lasciatele fino al momento di inserirle nel dolce, mettete le gocce di cioccolato in freezer, anche quelle fino al momento di inserirle nel dolce.
Setacciate la farina assieme al cacao e al lievito
Nella planetaria, o con le fruste, montate bene le uova con lo zucchero, deve diventare una massa bella gonfia e chiarissima, ci vorranno almeno 10-12 minuti, aggiungete il burro e continuate a lavorare l' impasto diminuendo la velocità, aggiungete lo yogurt e, una volta che il composto è bello liscio ed amalgamato, aggiungete la farina con il cacao e il lievito, aggiungetela in 3 volte, e fatela inglobare bene, aggiungete anche la cannella e il sale, mescolate bene per amalgamare il tutto e aggiungete le pere tagliate a dadini e le gocce di cioccolato.
Mescolate bene in modo che sia tutto amalgamato e versate l' impasto in uno stampo apribile, o sennò se non è apribile meglio rivestirlo con carta forno, che avrete imburrato ed infarinato.
Decorate la superficie della torta con le fette di pera disponendole a raggi attorno al centro del dolce, non infossatele troppo, almeno poi resteranno visibili dopo la lievitazione del dolce.
Cospargete la superficie con ancora un pizzico di cannella e un cucchiaio raso di zucchero che farà una dolce crosticina in cottura.
Infornate in forno caldo a 170° per 30-35 minuti, dipende dal forno, fate sempre la prova stecchino, lo stuzzicadenti dovrà uscire con qualche briciola di dolce attaccata ma senza impasto liquido!






Sfornate il dolce quando è pronto e fatelo raffreddare, appena si intiepidisce, toglietelo dallo stampo e fatelo raffreddare completamente su una griglia.
E' una torta morbidissima, bella umida grazie alle pere e alla consistenza soffice dell' impasto, profumata di frutta e cannella, bella energica di cioccolato, insomma, una meraviglia!
E' ottima sia a colazione che come dopo pasto ed è buonissima anche conservata in frigo, adesso magari non serve ma la prima volta che l' ho fatta era ancora caldo e a tenerla a temperatura ambiente avevo paura si rovinasse!






Provatela in questo we, vi assicuro che ne vale la pena, e se avete anche una pallina di gelato alla crema da metterci di fianco allora sarà una coccola davvero perfetta!!

Adesso vi saluto, la giornata mi chiama, non c'è verso, non riesco a stare ferma, aiutoooooo!!

A presto!!

Silvia


giovedì 12 ottobre 2017

Pane Semplice Semi-Integrale alle Olive - A Lievitazione Naturale





Ciao a tutti!!
Eccomi tornata con un pane che era un po' che volevo rifare e postare, finalmente ce l' ho fatta!!!
Si perché il pane lo faccio sempre, quasi ogni settimana e se non lo faccio una settimana è perché quella precedente l' ho fatto in dose doppia e congelato e quindi ne abbiamo a sufficienza!!
Di solito il mio pane di tutti i giorni è a base di farina di tipo 1 e farina integrale, semplice e saporito, perfetto per accompagnare sia il dolce che il salato, questa volta però, complice l' invito a pranzo che abbiamo fatto ai cugini di mio marito per dargli le foto del battesimo della loro bimba, ne ho fatto uno semplice e uno con le olive, per avere due scelte!! Io adoro il pane con le olive, non so voi ma è trai miei preferiti e anche tra i preferiti dei miei commensali ho potuto vedere!!
E sono tanto soddisfatta perché vedere come va a ruba il pane che faccio è una delle cose che mi appaga di più durante un pasto, certo, mi fa piacere che piaccia anche il resto ma per il pane ho un certo debole!!!
Comunque il menù è stato semplice, non me la sento adesso di preparare il tacchino ripieno, ma molto gustoso!
Ho preparato un antipasto abbondante a base di pane, salame e speck, la torta salata di zucca che ho pubblicato poco tempo fa, una frittata di patate e zucchine dell' orto dei suoceri e uova delle loro galline e i porcini trifolati raccolti da mio marito da mangiare sui crostini, poi ho preparato la pasta al pesto fatto da noi e infine una torta di mele deliziosa con il gelato, tutto molto semplice ma tutto decisamente gradito, un menù furbo che sono riuscita a gestire in due giorni in modo da non stancarmi troppo, sennò poi chi lo sente Pietrino che si lamenta!!!
Vabbè dai, sono finalmente a casa, anche se la settimana è densa di impegni, ogni giorno ho avuto una cosa da fare, e domani si conclude in bellezza con il dentista a metà pomeriggio, ma almeno al mattino posso prendermela con calma e pensare alla lista della spesa, le vivande stanno finendo e occorre riempire il frigo, così intanto penso a qualche ricetta nuova che la prossima settimana posso realizzare e fotografare!!
Nel we non lo so, io e mio marito abbiamo un progetto in testa e probabilmente Domenica la dedicheremo a quello, il Sabato forse vedo una mia amica, insomma, ve lo dicevo che ero impegnatissima!!! 

Ma passiamo al pane, un profumatissimo filone con tante deliziose olive, sfizioso anche mangiato da solo, il sapore delle olive basta già a completare il sapore del pane!!






Per un filone da circa 750 grammi:

250 g di farina di tipo 1
150 g di farina integrale
300 g di acqua
60 g di lievito madre al raddoppio dopo il rinfresco
7 g di sale
12-15 grosse olive nere o verdi o entrambe, snocciolate e tagliate grossolanamente, io uso la varietà Kalamon






In una ciotola mescolate bene le farine setacciate, le olive tagliate grossolanamente e il sale, questi sono gli ingredienti secchi.
In una ciotola più grande sciogliete la pasta madre nell' acqua, scioglietela bene, in modo che faccia tante bolle e che incorpori tanto ossigeno.
Versate gli ingredienti secchi nella ciotola con l' acqua e la pasta madre, mescolate con le mani finché l' impasto non sta insieme, coprite la ciotola e fate riposare 15 minuti.
Dopo questo tempo iniziate a lavorarlo tirando una parte di impasto e ripiegandolo al centro, ruotate un poco la ciotola e rifare la stessa operazione, ruotate ancora e tirate verso il centro fino a tornare al punto di partenza. Saranno circa 10 pieghe e si impiegano circa 10 secondi a farle.
Coprite e fate riposare 15 minuti. Ripetere questa operazione, pieghe e riposo, per altre 4 volte, mano a mano l'impasto inizierà a fare un po' di resistenza, dopo l'ultimo giro di pieghe io ho lasciato riposare l'impasto per mezz' ora,  poi ho fatto due giri di pieghe di rinforzo a tre e ho messo la ciotola in frigo coperta da pellicola a maturare fino al giorno dopo.
Il giorno dopo togliete l' impasto dal frigo e lasciatelo raddoppiare di volume, io l' ho tolto dal frigo verso l'ora di pranzo, ho formato il filone al pomeriggio tardo e ho cotto all' ora di cena, se volete accelerare i tempi mettete l' impasto in forno con la luce accesa al tiepido!
Una volta raddoppiato, ribaltate l' impasto sulla spianatoia, sgonfiatelo delicatamente, allargatelo fino a formare un rettangolo e chiudetelo formando il filone.
Posizionatelo su una teglia ricoperta di carta forno spolverata di semola e lasciatelo riposare per circa un' ora e mezza, dovrà aumentare ben ben di volume, io l'ho messo in forno con la luce accesa.
A questo punto il pane è pronto per la cottura, accendete il forno a 250° con una teglia vuota sul fondo, una volta in temperatura buttate una tazza d' acqua nella teglia sul fondo, abbassate a 220° e infornate il pane, dopo 15 minuti abbassate la temperatura a 200° e  togliete la teglia dell' acqua, proseguite la cottura per altri 25-30 minuti.
Una volta pronto, fate sempre la prova di bussare sul fondo, per essere cotto dovrà suonare vuoto, spegnete il forno e lasciate uno spiraglio aperto lasciando raffreddare così il pane.






Il profumo che si sprigiona in casa è davvero godurioso, se potessi ve lo farei sentire ma so che molti di voi lo conoscono bene!!






Una volta freddo, potete tagliare il pane a fette e congelarlo, basterà tirare fuori dal freezer in tempo la quantità desiderata per il pasto per avere un pane perfetto e morbido, se invece lo desiderate fragrante proprio come appena sfornato, basterà passare le fette qualche minuto nel fornetto o sotto il grill!!
Ad ogni modo, anche senza congelarlo, si conserva benissimo per 5-6 giorni ben chiuso in un sacchetto per alimenti, dipende dalle abitudini, io lo congelo quasi tutto, tranne magari un pezzo che so di consumare a breve, i miei suoceri per esempio non lo fanno, comunque resta morbido e si conserva bene!!

E visto che a noi questo pane è piaciuto proprio tanto, lo regalo a Sandra e alle sue ricette itineranti!!!!




Buona serata e buon fine settimana, tanto manca davvero poco!!!

A presto!!

Silvia

mercoledì 4 ottobre 2017

Muffins Semi Integrali con Salsa al Caramello e Frutta Secca





Ciao a tutti!! Come state? Come avete passato il we?
Spero bene, io purtroppo sono stata attaccata da un raffreddore pazzesco da Venerdì sera, praticamente sono stata in apnea per tutto il we, che sfiga, e la cosa tremenda non è il raffreddore in sé ma il fatto che non posso prendere nulla per alleviare i sintomi almeno!!
Oltretutto Domenica mattina mi è pure spuntato un piccolo herpes sul labbro, meno male che ne soffro da anni quindi gli anticorpi li ho già passati alla prole in divenire e che il giorno dopo avevo la visita di controllo così abbiamo appurato cosa posso e non posso fare, mamma mia, che straccetto che sono, e pensare che non ho avuto mai un solo piccolo malanno sinora, tutto assieme in questo we mi doveva venire??
Vabbè, meglio questo che il precedente, dato che avevo da studiare per l' esame che ho passato alla grande!!
Sono proprio felice, vediamo adesso di farlo servire per una buona causa dato che è vero che me l' ha fatto prendere l' azienda ma è mio, a buon intenditor . . . poche parole!!!
Comunque ecco, la settimana scorsa si è conclusa con una leggerezza di testa non indifferente, sono davvero più serena e sollevata, avevo una pressione addosso, l' azienda che paga per farti fare il corso e poter prendere il titolo e poi tu che fai, non passi l' esame?
No, sarei stata segnata a vita, non potevo non passarlo!!!
Ecco, più che l' esame in sé era questa prospettiva a farmi paura, anche il dover fare giuste 24 domande su 30 per superare l' esame un pochino, ma sinceramente meno!!!
Comunque via, adesso posso davvero prendermi tutto con estrema comodità, seguire più i miei ritmi e aspettare il 10 Ottobre, che sarà il mio ultimo giorno di lavoro, finalmente!!!
Oltretutto ho iniziato i vari corsi pre-parto, cavolo, le quasi mamme hanno una serie di impegni didattici che fanno spavento, ore e ore di lezioni di cui spero di ricordarmi almeno un decimo al momento opportuno, quindi questa settimana è bella intensa, meno male è l' ultima così!!
Domenica pomeriggio ho iniziato a mettere in borsa le cose che servono per l' ospedale, mi manca ancora qualcosa e confido di finire entro il mese precedente alla data fatidica, che non si sa mai, devo dire che già qualcuno mi ha fatto venire l' ansia, ma ancora non l' hai preparata la borsa??
Eh no, ad Agosto ancora non l' avevo fatta, a Settembre mi pareva comunque presto e malaugurante, adesso però direi che è giunto il momento, devo darmi una mossa e finirla così non devo più pensare manco a quello, e a che cavolo penso poi??
A cucinare e fotografare senza limiti finalmente!!!
Almeno per qualche settimana fatemelo fare in pace, nonostante devo dire con 'sta panza non è proprio comodo, beh, in realtà non è comodo fare nulla conciata così!!
Comunque tornando a noi e al motivo del nostro essere qui, ecco cosa volevo presentarvi oggi, un dolcetto squisito, un muffin perfetto per iniziare Ottobre con energia e gusto, ricco di frutta secca e con un cuore cremoso di salsa mou, uno spettacolo!!






L' ideale per una colazione ricca di sprint, cosa che a me proprio serve, non so voi ma al mattino mi alzo con un bisogno di energia che fa paura, e non solo adesso, come comunque è ed è normale, ma sempre!!
Ma arriviamo al cuore del post, la ricetta, dai, andiamo a prepararli assieme!!





Per 12 muffins:

120 ml di latte
125 g di yogurt
2 uova leggermente sbattute
150 g di farina integrale
150 g di farina 0
75 g di zucchero di canna integrale
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale fino
85 g di olio di semi (per me arachide)
100 g di frutta secca mista tostata e tritata grossolanamente (io mandorle, nocciole e noci di macadamia)
salsa mou (io ho usato quella ricavata dalla cottura del latte condensato)
1/2 cucchiaino da caffè di cannella in polvere

In un padellino tostate la frutta secca sgusciata, muovete sempre il contenuto del padellino durante la tostatura per evitare che la frutta secca si bruci e per avere una tostatura omogenea, aspettate che si raffreddi e sminuzzatela grossolanamente con un mortaio o con il mixer.
In una ciotola versate le farine, lo zucchero, il sale, il lievito, la cannella, metà della frutta secca sminuzzata. In un' altra ciotola amalgamate le uova, l' olio, il latte e lo yogurt.
Versate gli ingredienti di quest' ultima ciotola nella prima, quella con le farine e il resto, e mescolate tutti gli ingredienti con un cucchiaio.
Versate un paio di cucchiai di composto in ogni pirottino, versate un cucchiaino abbondante di salsa mou in ogni pirottino e versate, sempre in ciascun pirottino, ancora un cucchiaio di impasto.
Decorate con la restante frutta secca tostata.
Infornate in forno già caldo  a 180° per 18 -20 minuti, regolatevi facendo la prova stecchino dopo il tempo minimo indicato, la cottura dipende molto da forno a forno!!






Che dire, un muffin davvero ghiotto, che ti riempie il cuore di delizia e ti dà la giusta carica!!






Come tutti i muffins, anche questi possono essere congelati una volta cotti e raffreddati, basterà tirare  fuori dal freezer la sera prima la quantità necessaria per avere al mattino il dolcetto fragrante e pronto da gustare sia a temperatura ambiente che leggermente scaldato, come preferite!!!
Io parlo sempre della colazione perché devo essere sincera non sono abituata a fare merenda, ma ovvio che sono perfetti anche per una pausa pomeridiana, con un buon caffè caldo di fianco!!






Ecco, direi che per oggi è tutto, il dolcetto è servito, i miei sproloqui ci sono, via, non mi resta che augurarvi buon proseguimento di settimana e a presto!!!


Silvia


domenica 24 settembre 2017

Torta Salata con Farina di Farro con Zucca, Cipolla e Bacon Affumicato





Ciao a tutti!!
Ho latitato una settimana, lo so, ma non avevo voglia di pubblicare di nuovo un dolce che ho pronto in archivio, così ho aspettato il we dove, complice la voglia di mettere un po' le mani in pasta, ho preparato da zero questa deliziosa torta salata in mood autunnale finalmente!!
Ho anche fatto un dolce ma sinceramente alla fine di tutto ero un po' stanca e le foto alla torta non le ho fatte, ma tanto è talmente rapida e buona che la rifarò a breve e la troverete qui!!!
Eh si, siamo in autunno, che gioia!!
Mai come quest' anno lo sto accogliendo con il sorriso stampato sulla faccia, abbiamo anche messo la trapunta leggera nel letto e al mattino al lavoro mi fa piacere fare pausa con una tisana calduccia, evviva!!!
Giovedì ho il famigerato esame che dovevo fare a Luglio e che hanno rimandato ad ora, speriamo bene, così anche questo pensiero è tolto, dai, incrociate le dita per me, io studio ma se voi fate gli scongiuri e quant' altro mi sento più serena!!!
Comunque tornando a noi, we tranquillo, Sabato ho spignattato e fotografato, mio marito dormiva perché ha smontato dalla notte e quando si è poi svegliato mi ha lavato tutte le ciotole usate per preparare il dolce e pure qualcosa della torta salata, meno male, devo dire che è proprio di gran aiuto ora in casa, certo, lavora e quando non c'è mi devo fare comunque io le cose ma quando è a casa mi alleggerisce di tante fatiche!! Ci siamo sempre divisi i compiti ma adesso che sono veramente quasi alla fine potesse non mi farebbe fare nulla, mi ha pure impedito di salire su una seggiola per prendere un vasetto in uno sportello in alto . . . ma sei matta?? Non si fanno queste cose con Pietrino!!
Oggi invece ho studiato al mattino e al pomeriggio relax e qualche faccenda tra cui lavatrice per altre cose del pargolo in arrivo, oh, ancora non c'è e ho già fatto 80 lavatrici di cose per lui!!
Andiamo bene!!!
Comunque ecco, il tutto per dire che sono qui con una ricetta salata, dopo tante dolci!! Mica male come rigiro per arrivarci!!!
I miei suoceri mi hanno regalato una zucca del loro orto qualche tempo fa, non so che specie sia, è sottile e lunga, con la polpa soda e dolce, molto buona, solo che me l' hanno mandata a fine mese scorso e ancora si moriva di caldo, non avevo il coraggio di cucinarla, quindi ho aspettato il momento giusto che si è concretizzato Sabato!!
Avevo voglia di impastare quindi ho fatto una bella pasta brisèe con farina di farro bianca ed integrale, ho ricominciato a fare scorte di farine dopo la pausa estiva, e l' ho farcita con un ripieno a base di cipolla, zucca e bacon soffritti in padella, avevo in frigo anche 6 fiori di zucchino e ho messo anche loro prima che si rovinassero anche perché di farli fritti a questo giro non avevo voglia!!!
Buona buona, anche mio marito ha apprezzato un sacco, lui non ama le verdure ma la zucca gli piace molto, basta che non sia fatta al forno ovviamente!!

Ma andiamo a prepararla assieme!!






Per la pasta brisèe:

150 g di farina di farro bianca
50 g di farina di farro integrale
90 g di burro di ottima qualità, io bavarese, non freddo di frigo ma a circa 18-20 gradi
1 cucchiaino raso di sale
50 ml di acqua

Si può impastare sia a mano che con il mixer, scegliete voi cosa vi viene meglio, ad ogni modo incorporate il burro alla farina in modo che quest' ultima si impermeabilizzi bene, alla fine avrete un composto bricioloso di burro e farina, aggiungete il sale e l' acqua bella fredda e impastate il minimo indispensabile per ottenere un impasto omogeneo. Avvolgete l' impasto in un foglio di pellicola per alimenti e mettetelo in frigo per almeno mezz'ora.

Per il ripieno:

200 g di zucca
75 g di bacon affumicato che io ho tagliato a striscioline
1 cipolla media
6 fiori di zucchino (facoltativi)
gli aghi di mezzo rametto di rosmarino
le foglie di un rametto di maggiorana
sale, pepe, olio e.v.o.
250 g di ricotta
un uovo

Tagliamo a dadini la cipolla e facciamola soffriggere in tre cucchiai di olio e.v.o., aggiungiamo il bacon e facciamolo rosolare, aggiungiamo la zucca a cubetti e i fiori di zucchina, saliamo e pepiamo, aggiungiamo le erbe aromatiche tritate e portiamo a cottura la zucca a coperchio chiuso, io ho aggiunto un paio di tazzine di acqua perché la zucca non ne ha rilasciata in cottura, se avete una zucca più acquosa non è detto che serva aggiungerne in cottura, alla fine schiacciate con il cucchiaio la zucca in modo che sia un po' sfatta.
Lasciate raffreddare e nel frattempo stendete la brisèe e foderate una teglia da 22-24 cm di diametro, bucate il fondo della pasta con una forchetta, ricopritela con un foglio di carta da forno e riempitela con legumi secchi o le sfere apposite, occorrerà cuocerla in bianco sennò si rischia che la base rimanga bagnata e mal cotta.
Accendete il forno a 190° e infornate la base per circa 15 minuti, dopo questo tempo togliete i pesi e la carta forno e continuate la cottura per altri 15 minuti a 180° con il ventilato, sennò, se il vostro forno non ha il ventilato, sempre a 190°.
A questo punto togliete la base dal forno e fatela intiepidire.
Mescoliamo la zucca cotta assieme alla ricotta e all' uovo, aggiungiamo ancora un pizzico di sale e una spolverata di pepe e farciamo la base,  livelliamo la superficie e inforniamo di nuovo a 180° per 20-25 minuti.
Una volta cotta, togliete la torta dal forno e fatela raffreddare il giusto per poterla maneggiare, adagiatela su una griglia a finire di freddare, in modo che resti bella croccante anche sul fondo, se resta nello stampo rischia di prendere umidità e di perdere in croccantezza.






Una torta salata dai sapori semplici ma che considero un vero comfort food, bella gustosa e con una pasta friabile da sciogliersi in bocca, un preludio di autunno che non vedevo l' ora di sfornare!!!
Perfetta da consumare sia tiepida che a temperatura ambiente e perfetta per il pranzo in ufficio, noi ce la siamo finita tra Sabato e Domenica ma sarebbe stata ottima al lavoro come pranzo leggero e gustoso, magari accompagnata da una fresca insalata o verdure cotte!! 






Con questa ricetta partecipo al contest "The Mistery Basket" ideato la Linda di La mia famiglia ai fornelli e ospitato per i mesi di Settembre e Ottobre da Monica di Sogni e sapori in cucina





Buon inizio di settimana a tutti!!!
A presto!!

Silvia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...